a chi si rivolge

STUDENTI DI GIURISPRUDENZA
Componente essenziale della clinica legale sono gli studenti, i quali attraverso l’esperienza nella clinica possono sperimentare un’attività professionale, così da essere più consapevoli delle future scelte in ambito lavorativo.

Inoltre, la clinica legale tende a far comprender appieno allo studente la responsabilità sociale del ruolo che andrà a ricoprire. Lo sprona, infatti ad avere una maggiore sensibilità rispetto alle disuguaglianze e ai problemi sociali diffusi nel luogo in cui vive e lavora, rendendolo cosciente della funzione che il professionista ricopre nel promuovere la giustizia sociale.

PROFESSIONISTI ED ESPERTI (non solo di diritto)
L’attività degli studenti nella clinica legale ha bisogno di essere guidata e supervisionata. Professionisti ed esperti nell’area del diritto o in aree complementari all’attività della clinica sono essenziali affinché l’apprendimento degli studenti sia effettivo e  il servizio offerto sia di qualità.

ASSOCIAZIONI CHE LAVORANO NEL TERRITORIO
La clinica legale si inserisce in un tessuto sociale articolato e, per questo motivo, necessita di collaborazioni con realtà che già operano nel territorio a vantaggio della popolazione locale. Così la sua attività si rivolge a tutte quelle associazioni e realtà del terzo settore, la collaborazione con le quali permette di comprendere quali siano le esigenze cui ancora non è stata data risposta. Da ciò traggono beneficio sia la comunità stessa che gli studenti.

ENTI ISTITUZIONALI
Obiettivo della clinica legale è quella di stimolare una profonda trasformazione nel territorio, trasmettendo valori di legalità e di cittadinanza attiva. Si propone, quindi, di essere interlocutore con le istituzioni locali, per essere fonte attraverso la quale comprendere i problemi della collettività e allo stesso tempo il mezzo per risolverli.